1993 - 2008 - Avis Albairate

Vai ai contenuti

Menu principale:

1993 - 2008

LA NOSTRA STORIA


1993 - 2008

La ormai consolidata Sezione da la presidenza a Sergio Gavello, i tempi cambiano,  le necessità cambiano, in questi anni viene modificato il modo di proporsi di AVIS Albairate  si rinuncia alla quasi totalità delle manifestazioni ludiche, per rivolgerci verso forme di solidarietà più profonde, che valicano anche i confini del nostro paese.
Due le immediate priorità la nuova sede e il trentennale


30°  e  NUOVA SEDE

1993 Esigenza fondamentale per l’attività associativa, varie le ipotesi valutate, la scelta è la ex lavanderia, locali di proprietà  Comunale che vengono concessi in comodato.
La  “ristrutturazione” impresa ardua, la fatiscenza dei locali, e le esigue finanze, non ferma il gruppo avisino rimboccandosi le maniche, (e non in senso metaforico) l’obiettivo  inaugurare la nostra casa con i festeggiamenti per il 30° anniversario.
Alla mancanza di fondi si sopperisce con grande impegno ed inventiva, tutto fu fatto a regola d’arte, i progetti del Geom. Comunale Bortolotti, le direttive sanitarie dal dott. Tedesco  Ufficiale Sanitario USSL le priorità sono il rispetto delle normative vigenti in ambito trasfusionale indispensabili alla nostra attività.

Importante l’aiuto del  gruppo AIDO della fondazione Cariplo e della Banca popolare di Abbiategrasso, i fornitori ci praticarono forti sconti e  facilitazioni nei pagamenti.
Ed ecco il sogno, nella giornata celebrativa del 30° anniversario, il Sindaco Angelo Masperi taglia il nastro, coadiuvato dal Presidente dell’AVIS Provinciale Dott. Rigamonti, e la casa  degli Avisini  è stata aperta.
E la lungimiranza ci ha ripagati, con i riassetti nella Sanità  subimmo la revoca dei permessi per le raccolte a Cassinetta di L. e Cisliano, ma le autorizzazioni e la funzionalità della nuova sede ci permisero di limitare i danni.


PROGETTO AIUTO EX JUGOSLAVIA

1994 La grossa attività messa in atto, i vari anni impegnati ed il profondo intreccio tra AVIS e GRUPPO JUGO infatti vari iscritti Avis partecipavano al Gruppo e vari del Gruppo si sono iscritti all’Avis questo ci ha indotto a dedicare un apposito capitolo. (creare tasto)


L’AVIS  GLI ALLUVIONATI e I BAMBINI

1994 in questi anni l’Avis, la Jugoslavia, festa Riazzolo, il Piemonte,Telefono Azzurro, chi di noi andava al lavoro lo faceva come opzional.
Di fatto appena la televisione ha dato notizia  è stata subito mobilitazione AVIS e Gruppo ex Jugo con donatori di Cisliano ed Albairate hanno trovato il tempo anche per gli alluvionati del Piemonte, vennero formate squadre di intervento prima,  a  S.Michele (Alessandria) poi a Rocchetta Tanaro e  a  Castello  Danone in provincia di Asti.
I volontari  tornavano stremati dalla fatica ed irriconoscibili per  il  fango, ma soddisfatti, immediatamente è stata promossa una raccolta di  fondi e consegnati poi alla Sezione AVIS di MORANO PO per la distribuzione.

Due volte all’anno in  collaborazione con il Gruppo Aido, lo stand a favore di telefono azzurro con la vendita di oggetti, fiori ecc.. il ricavato integrato e totalmente devoluto a questa encomiabile realtà.


ILLUSIONE?

1997 Zona ricca di Donatori, poche le strutture trasfusionali, ci fa promuovere un progetto avveniristico  un centro di raccolta sovracomunale, nel quale conferire tutti i donatori della zona in esubero dal fabbisogno Ospedaliero.
Tale  centro si prevedeva ad Albairate, subito lo studio di fattibilità, in collaborazione con USSL, AVIS Provinciale,  ed amministrazione che concedeva la struttura da ristrutturare, in breve il progetto viene sottoposto all’assessore Regionale, nessuna illusione, l’impresa era difficile, infatti la Sanità Regionale non prevedeva tali Centri  in locazione  extra-ospedaliera per evidenti motivi di sicurezza sanitaria.
L’idea però è buona, e il problema reale, la macchina Regionale si attiva, e il Dott. Carreri, dopo pochi mesi concede all’Ospedale di Abbiategrasso l’autorizzazione per potenziare il Centro Trasfusionale ed inserire una stazione di Plasmaferesi, il nostro progetto uscito dalla porta, è  rientrato dalla finestra.


SEDE: di nuovo?

1995 Per i donatori più sicurezza, più comodità, e i parametri strutturali all’epoca pareggiano quelli ospedalieri.
Poltrone trasfusionali reclinabili,  queste le varie attrezzature inserite nella già notevole struttura sanitaria.


ADORNAMENTI  40°
2003 Abbiamo provato ad uscire dai ranghi per arrivare a coinvolgere una certa fascia di cittadini, ma per il Carnevale forse siamo usciti di testa, Zanzara o Dracula era il dilemma per l’allestimento di un discutibile carro allegorico varie le settimane di preparazione ed è nata una bara con il Conte Dracula.
Gli incisivi sembravano zanne, però tutto sommato noi ci siamo divertiti, abbiamo stupidato nel pensarlo, nel costruirlo e anche a portarlo in giro.  
Forse ci siamo immedesimati così tanto nel carnevale che.. abbiamo continuato, dalla nostra testa bacata è uscito un mega uovo Pasquale (forse assomigliava di più a una pera).

Qualcosa di buono però lo abbiamo fatto, tanti i palloncini distribuiti e vari i kg di ovetti di cioccolato offerti ai bambini ma anche ai genitori.

E per chiudere questa apoteosi una significativa  mostra fotografica, i fatti, i volti, le finalità, di questi 40 anni,
questo è quello che è stato messo in rilievo dal gruppo fotografico “IL PAPAVERO” che hanno allestito questa splendida vetrina.







PROPAGANDA


2005 Gli sportivi da sempre inseguiti, nel campo di calcio di Albairate da anni è in evidenza un mega striscione, i contatti con AC. Cisliano, ed ecco un galattico striscione, proprio dietro la porta.

I salutisti, anche loro persone sane ed ecco il grosso segno  nella palestra BOXING CLUB di Via Gorizia di Albairate.
Gli studiosi, persone intelligenti che capiscono la necessità del sangue, ed ecco oltre  25000 segnalibri, in distribuzione nelle biblioteche dei tre comuni Albairate, Cisliano e Cassinetta di L.

25° CASSINETTA di L. e non solo

2006  Che giovanotto questo gruppo di Cassinetta, doveroso il riconoscimento, l’ospitalità in questo bel paese è stata notevole.
5x 1000 L’opportunità è necessaria alla Sezione, e il Consiglio si prodiga per produrre tutta la documentazione per accedere a questa possibilità.


Collana di pieghevoli,  informazione, curiosità, e altro, distribuiti periodicamente in modo capillare   
“Diventa uno di noi “è il grande appello che è stato lanciato, due Domeniche con il Centro di raccolta mobile (Autoemoteca) a cisliano e cassinetta si potevano ottenere informazioni ed effettuare gli esami per l’idoneità alla donazione.



ANTA 5


2008 Prevenzione il martellamento dell’anniversario, sono state  colte le varie occasioni per celebrare la ricorrenza in modo singolare, proponendo interessanti e utili  iniziative di prevenzione.
Iniziando con la distribuzione del primo numero dei pieghevoli informativi di  pronto soccorso.

Ictus Cerebrale (infarto del Cervello) Amministrazione Comunale Servizi Sociali, l’AVIS e l’ADIVA, grandiosa campagna grandioso screening, l’ecodoppler carotideo importante opportunità di prevenzione, circa 600 gli aderenti.  
Diabete Altro screening altra mano vincente, Dr. Ghelardi,  Amministrazione Comunale Servizi Sociali, e l’AVIS, altra chicca, altra collaborazione vincente.

La nostra struttura sanitaria anche in questa occasione ha fatto da corollario, accogliendo oltre 250 cittadini che hanno beneficiato dell’opportunità di eseguire il controllo della Glicemia Capillare.





45°  e…
.

La solita solennità per la giornata celebrativa, nel frattempo semplice e signorile, con la cittadinanza stretta in un calorosissimo
abbraccio.
Presentazione delle 5  bilance trasfusionali acquistate con i proventi del   5x1000 del 2006 e parte del 2007 questi necessari strumenti  daranno ancora maggiore sicurezza nei prelievi.
Prima edizione del diarioAVIS  donato a tutti gli alunni.





Torna ai contenuti | Torna al menu